Val Vibrata. Affidato secondo lotto dell’intervento sulla provinciale 8: complessivamente lavori su quasi venti chilometri di strada. Ai fondi della Regione (3 milioni e 200 mila euro) si è aggiunto il finanziamento di oltre 1 milioni 200 mila euro (Anas)

creato da Ufficio Stampa
Info
ultima modifica 03/08/2018 14:45

Valuta la qualità complessiva di questo articolo. Grazie

5.0

 

 

Teramo 3 agosto 2018. Appaltato l’ultimo stralcio del progetto di risanamento della provinciale 8, strada che dal Salinello arriva fino a Civitella del Tronto.  Importo complessivo di questo intervento 1 milione e 100 mila euro (776 mila euro a base d’asta;  24 mila euro per oneri di sicurezza e 300 mila euro per le somme in amministrazione). Per l’avvio dei lavori bisognerà attendere i tempi di legge per le verifiche sull’aggiudicazione (almeno 35 giorni) alla ditta Procaccia & C. srl.

E’ il secondo lotto di un progetto diviso in tre lotti concordato con la Regione Abruzzo (Delibera CIPE 57/2016 ) per un investimento complessivo 3 milioni e 200 mila euro; il primo è stato affidato alla ditta Marano Pietro (circa 8 chilometri) e i lavori sono quasi terminati; il terzo lotto (6 chilometri) è stato affidato alla Costram e anche in questo caso si è in attesa del perfezionamento delle procedure pre-contratto per la consegna dei lavori.

“Sistemiamo quasi venti chilometri su una strada che ha particolari problemi, il progetto è molto significativo perché  interviene sulle cause del dissesto; è stato condiviso sia con il comune di Civitella che con la Protezione Civile stabilendo un ordine di priorità rispetto ai  punti più critici e fra questi quelli da e verso la frazione di Ponzanocommenta Renzo Di Sabatino.

Infine, sempre sulla provinciale 8, con i fondi Anas (secondo stralcio post sisma) sono stati finanziati altri due interventi: il primo di 368.865 euro e il secondo di 887.700 euro. Si tratta di lavori strutturali che saranno realizzati nei pressi della località di Ponzano e che ora sono in progettazione mentre per la pavimentazione dell’area fondovalle sul Salinello bisognerà aspettare il completamento dei lavori della Ruzzo reti che realizzando una nuova conduttura per il depuratore.