Il padovano Enzo Siviero e l’abruzzese Pierluigi Caputi gli esperti che coadiuveranno l’Ente per la realizzazione del nuovo Ponte di Castelnuovo.

creato da Ufficio Stampa
Info
pubblicato 02/03/2020 16:55

Valuta la qualità complessiva di questo articolo. Grazie

3.0

Teramo 2 marzo 2020. Questa mattina è stata presentata la squadra che supporterà la Provincia, segnatamente gli uffici tecnici, nella gestione delle procedure per l’appalto e la realizzazione del nuovo Ponte di Castelnuovo.
Si tratta dell’abruzzese Pierluigi Caputi, supporto esterno al RUP (responsabile unico di procedimento) e del padovano  Enzo Siviero collaudatore del ponte.   Ambedue ingegneri con un autorevole curriculum e un’ampia esperienza professionale.

Il professor Siviero , è Rettore della ECampus, già ordinario di Tecnica delle Costruzioni e docente di Ponti alla Scuola di Architettura di Venezia. Fra le altre cose è stato collaudatore del Ponte sul Mare e progettista del Ponte ciclopedonale Flaviano a Pescara. Il suo lavoro didattico e di ricerca, incentrato sul tema del ponte, ha promosso un approccio progettuale che contempli sapienza costruttiva e ricerca estetico-formale.  Come progettista è attivo sia in Italia che all'estero, distinguendosi per la realizzazione di numerosi ponti e viadotti, per i quali ha ricevuto diversi premi e riconoscimenti.
Pierluigi Caputi, già Direttore di dipartimento in diversi settori per la Regione Abruzzo e Direttore generale del Comune di Pescara, vanta una significativa esperienza tecnico/amministrativa; ha al suo attivo numerose pubblicazioni in ambito nazionale ed europeo, ed stato, fra le altre cose, Commissario straordinario di diversi organismi pubblici.


Il consigliere delegato alla viabilità, Lanfranco Cardinale - che in questi mesi ha ricostruito la documentazione del Ponte in base alla quale è stata richiesta ed ottenuta una nuova proroga dalla  Regione Abruzzo -  ha sottolineato la ferma volontà dell’ente di recuperare il tempo perduto per un’opera considerata “assolutamente strategica” da realizzare “in stretta osservanza del cronoprogramma che questa amministrazione, negli ultimi mesi del 2019, ha ridefinito con la Regione Abruzzo”. Da cronoprogramma l’opera deve essere conclusa a gennaio del 2021. La qualità e l’autorevolezza della squadra, ha detto Cardinale, costituisce una garanzia nella supervisione delle procedure considerato che: “proprio sulla gestione delle procedure l’opera si è arenata. Oggi non ce lo possiamo più permettere” .

Nell’aprile del 2009, la Provincia, decide di non potersi opporre all’istanza di recesso presentata dall’Ati Di Eleuterio-Di Sabatino, impresa affidataria dell’opera dal 31 gennaio 2017 dopo un contenzioso giudiziario che aveva visto l’Ati prevalere sulla prima aggiudicataria. Importo dell’opera.  3 milioni e 100 per il solo ponte, coperto con fondi Fas; 2 milioni e 900 mila euro la viabilità d’accesso con finanziamenti della Regione Abruzzo.

“Orgoglioso di poter partecipare alla rinascita o meglio alla nascita di un’opera così importante – ha affermato Enzo Siviero - mi sento un’ostetrica. Ho collaudato il ponte del mare, ho realizzato il ponte Flaviano e collaudato il Calatrava a Venezia. Questa opportunità mi consente di applicare la mia filosofia: io credo innanzitutto nei ponti umani, nel dialogo fra le parti nell’esclusivo interesse della collettività. Per fare quest’opera ci vuole un’impresa adeguata e progetto e bando di gara devono essere costruiti pensando ad ottenere il meglio”.

“Semplificare vuol dire ridurre i centri decisionali e avere la documentazione a posto -  ha sottolineato Pierluigi Caputi -  la correttezza delle carte riduce le difficoltà soprattutto nella fase di gestione dell’appalto. Avremo cura di interloquire con tutti i soggetti territoriali e i portatori di interesse, il dialogo previene i problemi”.

Alla presentazione sono intervenuti il consigliere delegato, Gennarino Di Lorenzo, il dirigente del settore viabilità e RUP di progetto, Danilo Crescia, l’ingegnere Monica di Mattia e il geometra Stefano Crudeli collaboratori del RUP.



Sintesi esperienze professionali degli esperti

Enzo Siviero, ingegnere civile e architetto HC  professore ordinario di Tecnica delle Costruzioni e docente di Ponti alla Scuola di Architettura di Venezia. Per la Provincia si occuperà del collaudo statico del nuovo Ponte. Punto di riferimento in tema di architettura strutturale in numerosi Atenei con ricono-
scimenti accademici in numerose Università tra cui Tongji di Shanghai e Fuzhou in Cina.
Già direttore del Diparti mento di Costruzione dell’Architettura allo IUAV e vicepresidente vi-
cario del Consiglio Universitario Nazionale, da oltre quarant’anni promuove la si-
nergia tra discipline umanisti che e scientifici che nella professione, nella ricerca e nell’insegnamento. Relatore di oltre 700 tesi di laurea che hanno ricevuto significati vi riconoscimenti .
Direttore di collane scientifiche autorevoli nell’ambito dell’Architettura Strutturale.
Da venticinque anni dirige la rivista Galileo di cui è fondatore. Membro attivo di RMEI (Reséau Méditerranéen des Ecoles d’Ingénieurs) e di EAMC (Engineering Associati ons of Mediterranean Countries). Progettista di Ponti internazionalmente riconosciuto come tra i pochi capace di
coniugarne l’architettura tra design e paesaggio. La sua mostra PONTEGGIANDO - BRIDGING è stata ospitata in decine di sedi dall’Italia all’Europa, dalla Turchia all’India e dalla Cina all’America.
Come comunicatore sa collegare con il sorriso, il cuore e la ragione anche i mondi
più lontani. Il suo motto è BRIDGING CULTURES AND SHARING HEARTS come via
Mediterranea alla Cultura dell’Uomo per l’Uomo.


Come ingegnere opera nel campo delle strutture e delle infrastrutture con particolare riferimento ai temi dell’Architettura Strutturale. Dal 1972 affianca all’attivita professionale, l’insegnamento presso l’Istituto Universitario di Architettura di Venezia (ora Universita IUAV di Venezia). Dopo poco più di un decennio di attività scientifica e didattica di tipo tradizionale, sente la necessita di una maggiore aderenza dell’insegnamento delle strutture alle esigenze estetiche e culturali della progettazione architettonica: si pone cosi all’origine di una svolta didattica che ha il suo fulcro nella ricerca di un equilibrio tra struttura e forma, comportamento meccanico e caratteristiche estetiche. Particolare attenzione e riservata al disegno concettuale dei ponti e alla loro integrazione nel paesaggio.  Rettore dell’Universita Telematica eCampus (da aprile 2016); Consulente didattico e di comunicazione strategica per le aree nazionali ed internazionali
dell’Universita Telematica Niccolo Cusano (anno 2016); Vice Presidente Vicario del Consiglio Universitario Nazionale e rappresentante per l’area Ingegneria Civile ed Architettura (dal 2007 al 2012:  Membro della commissione mista Miur-Mibact per il Restauro 2011-2016; Titolo di Adjunct Professor conferito dall’Universita cinese di Chang’An (ottobre 2015); Titolo di Adjunct Professor conferito dall’Universita cinese di Fuzhou (novembre 2010);  Titolo di Consultant Professor conferito dall’Universita Tongji di Shanghai (aprile 2008); Direttore del Dipartimento di Costruzione dell’Architettura (dalla sua fondazione nell’anno 1994
fino al 2008) membro del Senato Accademico dello IUAV dal 1991 al 2008; Professore Ordinario di Tecnica delle Costruzioni (dal 1994): Docente all’Universita IUAV di Venezia dal 1972 al 2015

Pierluigi Caputi
Ingegnere, libero professionista dal 2018, dal 1981 al 2014 è stato dipendente della Regione Abruzzo, carriera direttiva.  Per la Provincia svolgerà l’incarico di supporto al RUP.
Componente Consiglio di disciplina dell’Ordine degli Ingegneri. (AQ). Una selezione degli incarichi svolti; Componente Cabina di Regia per “Zona Portuale e Aree Fluviali” – Comune di Pescara; Direttore Generale del Comune di Pescara; Presidente Commissario Delegato per la realizzazione degli Interventi di Mitigazione del Rischio Idrogeologico nella Regione Abruzzo; Dirigente del Servizio Programmazione e Coordinamento Unitario del Dipartimento della Presidenza e Rapporti con l'Europa D.G.R.; Contratti di Fiume. Conferimento incarico di costituzione e coordinamento del Gruppo di Lavoro Regionale giusta delibera.; FONDAZIONE CASSA DI RISPARMIO Comitato di Gestione del Fondo Speciale per il volontariato presso la Regione Abruzzo ; Commissario delegato per fronteggiare l’emergenza derivante dagli eventi calamitosi verificatisi dall’11 al 13 novembre ed il 1° e 2 dicembre 2013 nel territorio della Regione Abruzzo Coordinatore delle attività  di progettazione e di direzione lavori nonché delle figure a proprio supporto (PAR FAS 2007-2013. Azione Cardine “Rischi di origine naturale” – “Riduzione del rischio derivante da fenomeni alluvionali, franosi ed erosivi, delle diverse fasce del territorio regionale (montagna interna, pedemontana e costiera)”; Componente del Comitato Tecnico Scientifico c/o Provincia di Teramo – (Interventi diretti a fronteggiare i danni conseguenti agli eccezionali eventi alluvionali che hanno colpito il territorio della provincia di Teramo nel giorni 1,2 e 3 marzo 2001); Direttore della Direzione LL.PP., Ciclo Idrico Integrato, Difesa del Suolo e della Costa cointeressata al “Programma del Fondo Sviluppo e Coesione (ex FAS) linea di azione 1.2.4.a –. Direttore Regionale della Direzione LL.PP., Aree Urbane, Servizio Idrico Integrato, Manutenzione. Programmata del Territorio– Gestione Integrata dei Bacini idrografici -Protezione Civile. Attività di relazione con i Paesi del Mediterraneo. ERSI Commissario unico straordinario. Autore di numerose pubblicazioni in ambito nazionale ed europeo.