Femminicidio. Beta Costantini: "Forte e apprezzabile la presa di posizione del procuratore generale Giovanni Salvi"

creato da Ufficio Stampa
Info
ultima modifica 01/02/2020 15:25

Valuta la qualità complessiva di questo articolo. Grazie

2.0

Cinque donne uccise in due giorni, sei in una settimana. L'analisi del Procuratore generale Giovanni Salvi che nella sua relazione all'anno giudiziario parla di: "emergenza nazionale". In Italia calano complessivamente gli omicidi ma quelli che vedono vittime le donne restano stabili.

"Un'analisi impietosa - dichiara la consigliera alle Pari Opportunità e ai servizi antiviolenza, Beta Costantini -  E' significativo che un uomo delle istituzioni come Salvi si schieri apertamente e di fronte al problema dei femminicidi lo definisca emergenza nazionale. Parole, queste, di significato e peso importante. Sono d'accordo sui suggerimenti che ha formulato: non è solo un problema giudiziario va rafforzata la rete dei servivi di prevenzione innanzitutto estendendola e fornendogli risorse finanziarie. Le risorse professionali pubbliche (servizi sociali e sanitari) e quelle private (associazioni di volontariato), devono essere organizzate sulla base di un modello di intervento chiaro e condiviso in cui dovrà  essere individuato un credibile soggetto di coordinamento. Più strumenti anche alle donne per far sì che non accada più di essere impreparate o lasciate sole ad affrontare uomini violenti. Mi auguro che sempre più uomini si schierino dalla parte delle donne aderendo alle iniziative che vengono intraprese a cominciare da pubbliche dichiarazioni di condanna".