Come fare una segnalazione

creato da Redazione web
Info
ultima modifica 20/02/2014 13:35

Valuta la qualità complessiva di questo articolo. Grazie

1.54545454545

Di seguito lo stralcio di riferimento del Piano Anticorruzione

"In un ottica di collaborazione tutti i dirigenti (a norma dell’art. 16 del D.Lgs. n. 165/2001, dell’art. 20 del D.P.R. n. 3/1957, dell’art. 1 della L. n. 20/1994 e dell’art. 331 c.p.p.) sono tenuti a svolgere attività informativa in forma scritta nei confronti del Responsabile della prevenzione della corruzione, anche su segnalazione dei dipendenti assegnati al proprio settore.

Onde evitare che il dipendente, venuto a conoscenza di condotte illecite, ometta di effettuare segnalazioni di illecito per timore di subire conseguenze pregiudizievoli, è resa operativa la seguente casella e-mail:

anticorruzione@provincia.teramo.it

casella alla quale potranno scrivere dipendenti e non, segnalando casi di illeciti concreti o potenziali, e che alla casella suddetta avrà accesso esclusivamente il Responsabile della prevenzione della corruzione.

Le predette segnalazioni potranno essere inviate anche per posta ordinaria all’indirizzo:

Responsabile della Prevenzione della Corruzione
Segretario Generale
Provincia di Teramo
Via Milli, n. 2
64100 TERAMO

Tutti coloro che intendano corrispondere con il Responsabile della Prevenzione della Corruzione, sia mediante e-mail, sia mediante posta ordinaria, hanno l’obbligo di inserire nel corpo della corrispondenza apposita dichiarazione al trattamento dei dati personali a norma del T.U. 196/2003 (Codice sulla privacy).

Ogni informazione o comunicazione è conservata dal Responsabile della corruzione in un apposito database (informatico o cartaceo) per un periodo di dieci anni.

Per l’accesso a tali dati sono previsti criteri e condizioni di accesso riservato.